We Wonder Day durante la MFW con Nicola Virdis

Grande successo per il primo appuntamento con il “We Wonder Day” tenutosi domenica 22 settembre a Milano.Un progetto che nasce da un’ idea di  Gabriella Chiarappa direttore generale de “Le Salon de la mode” Milano e Simona Scalabrini titolare Doppia Esse T-Shirt Reggio Emilia.  Il tutto nasce da un incontro magico, che probabilmente ha unito la forza di due donne che credono nella gentilezza, nell’ottimismo, nei sorrisi e nella non indifferenza.  Un primo appuntamento il 22 di settembre durante la mfw memorabile, che ha visto un gruppo numeroso di donne provenienti da ogni parte d’Italia e un pullman direttamente da Reggio Emilia.  La loro manifestazione è iniziata alle 15,30 circa partendo da Corso Buenos Aires 25 (Porta Venezia), per poi approdare a Piazza Duomo ed infine a Galleria Vittorio Emanuele ha generato un sano  entusiasmo.

La presenza e il messaggio delle “We wonder” inconfondibili con il loro mantello rosso e una t-shirt  dal messaggio positivo di Doppia esse T–Shirt , non solo ha catturato l’attenzione dei presenti ma ha generato un coinvolgimento carico di positività. In molti si sono aggregati per partecipare alla performance che ha visto partecipe l’artista Nicola Virdis specialista della tecnica del “visual comic” direttamente da Italia’s Got Talent.  Tutto questo per portare un messaggio al resto del mondo, quello del cambiamento attraverso la positività di pensiero, in questa giornata speciale si è voluto sottolineare e celebrare  l’ottimismo, la forza delle donne, la voglia di sorridere e il coraggio  di voler cambiare le cose.  Il nostro grande desiderio, dichiarano le due promotrici < è quello divulgare un messaggio forte che non deve trovare scuse nelle azioni ma determinazione nel trovare le buone soluzioni. Tutto questo perché stiamo vivendo in modo evidente un momento storico difficile, dove le ostilità, la violenza e le aggressività sono pane quotidiano.>

Ebbene si, “We Wonder” in contrapposizione, lancia un movimento orientato alla positività per se stessi e per gli altri,  rivolto al recupero delle buone azioni e dell’essere gentili.  <Ci rivolgeremo e sensibilizzeremo chiunque nel compiere una buona azione, dal primo cittadino fino all’ultimo portando il nostro movimento in tutta Italia.>  Anime ribelli non lo so, ma di certo anime educate, che credono in un mondo migliore. Un primo appuntamento che corona un  successo e che segna l’inizio di una grande avventura firmata “WE WONDER”.

Un ringraziamento speciale ai ragazzi di  Radio  “LivesLife network “ Ronta e Tambu”. 

Gabriella Chiarappa
Giornalista