Proprietà e benefici delle ciliegie

Una tira l’altra, richiamano l’estate e una volta assaggiate, oltre che essere molto saporite, diventano un passatempo. La ciliegia a volte può assumere sembianze di un piccolo cuoricino rosso acceso fino ad essere un rosso quasi nero.

Il ciliegio è l’albero di questo piccolo frutto, che è stato ottenuto da una serie di ibridazioni botaniche. In natura ci sono due tipi di ciliegio, che proporzionalmente generano due tipi di frutto; il ciliegio dolce, che normalmente siamo abituati a conoscere per il consumo di frutta fresca, e il ciliegio acido che si distingue per la produzione di ciliegie acide, come amarene, visciole o marasche.

Nel territorio italiano esistono due specie di ciliegie, le piccole e chiare chiamate “ le Tenerine”, contrariamente abbiamo “ le Durone” grandi e scure.

Il nome di questo frutto deriva da un termine della lingua Greca, presa di ispirazione la città Cerasunte, nell’attuale Turchia, poi il nome passò alla lingua latina, direttamente dal latino volgare, cosi come vuole la storia furono importati a Roma i primi alberi di ciliegio nel 72 a.C. da Lucio Licinio Lucullo, proprio per questo ,spesso, ancora oggi definite “ luculliane” .

I periodi in cui le ciliegia hanno il loro exploit, è indicativamente primaverile-estivo, cioè da metà maggio verso la fine di luglio. Ma come in ogni cosa vi è l’eccezione, anche nelle ciliegie. La ciliegia di San Giacomo, chiamata così appunto per la sua tarda maturazione, che avviene molto probabilmente il 25 luglio, il giorno di San Giacomo.  Il santo protettore della ciliegia, però, è stato assegnato dalla chiesa e si festeggia il 6 giugno, non è San Giacomo come avete ben campito, ma è San Gerardo dei Tintori e si trova nella città di Monza.  

PROPRIETA’ E BENEFICI

E’ un frutto piccolo, ma con grandi proprietà diuretiche, disintossicanti, depurative e dissetanti. Sono ,tendenzialmente, frutti più calorici rispetto ai frutti che sono dello stesso periodo di raccolta. Per la preparazione di infusi diuretici sono molto utilizzati i loro penducoli.

Ha un grande contenuto di acqua, di zucchero che ,però, non è contradditorio per i diabetici. Il levulosio, è uno zucchero a basso indice glicemico, cosi da mantenere nella norma i livelli di colesterolo nel sangue. Presenta un’alta quantità di proteine, vitamine A, C e Sali minerali.

Inoltre sono sconsigliate per i bambini al di sotto dei 3 anni, dato le loro qualità lassative, ma allo stesso tempo sono considerate ottimi rilassanti, consentendo con più facilità il cammino verso il sonno.

Manuel Gallo
Giornalista