Le fragole: proprietà, curiosità e benefici

Maggio, il mese che preannuncia l’inizio dell’estate, del caldo e la frutta fresca.
Uno dei frutti che possiamo gustare durante questo periodo è la fragola.
Il suo colore rosso, la sua dolcezza e la sua leggerezza combinate rendono questo frutto accessibile a quasi tutti i palati.
Bisogna sapere che la fragola non è proprio un frutto ma il ricettacolo ingrossato di un’infiorescenza.
Dal punto di vista botanico il vero e proprio frutto sono gli acheni, ovvero i semini gialli sulla superficie rossa.

La loro dolcezza e l’aroma inconfondibile le rendono uno dei frutti più commercializzati del pianeta.
Grazie alla loro globalizzazione possono essere consumate in diversi modi, fresche, surgelate, esiccate, in confettura, frullate, sciroppate e come succo di frutta o sciroppo liquido, rendendole versatili; inoltre, rappresentano un ingrediente molto utilizzato nella formulazione di gelati, torte e dessert.
Al naturale sono ottime, semplicemente con zucchero o con limone ma ci sono abbinamenti migliori, come ad esempio cioccolato o panna.

I maggiori produttori sono al primo posto la Cina e subito dopo gli Stati Uniti. Infatti la provenienza della fragola è anche dell’America del Nord e del Sud, anche origini Europee e Asiatiche.
Gia presenti ai tempi dei antichi romani, soprannominate i “piccoli cuori rossi”, pianti da Venere alla morte di Adone.

Ci sono stati degli studi certificati che dichiarano che il consumo di fragole favorisce l’eliminazione di tossine presenti nel cervello, cosi ripulendo esso e permettendo una maggiore capacità cerebrale, come la memoria.
Come al cervello, per il loro gran contenuto di xilitolo permetto un miglioramento della brillantezza dei denti, evitando la formazione di placca e alitosi. Le fragole sono una cura per l’herpess labbrale, applicando un pezzettino sulla vescichetta.

Oltre utili ai denti e al cervello, le fragole sono ottime per reni e metabolismo. Contengono proprietà diuretiche, rinfrescanti e depurative.
Sono, inoltre, poco caloriche e ricche di fibre ed hanno un buon potere saziante. Grazie a queste caratteristiche sono un ottimo spuntino nelle diete ipocaloriche.
Contengono fosforo, ferro, calcio e vitamine A, B1, B2 e C.

Noi come detto siamo abituati a vedere le fragole, il falso frutto, rosso con i semini gialli sulla superficie, ma esiste l’alterego dei cuori rossi, le fragole bianche, con i semi rossi.
Esiste solo un produttore di questo frutto, è considerato una rarità che viene venduta a prezzi elevati, poichè il suo processo di coltivazione è abbastanza complesso, cosi da escludere la produzione su larga scala, dato che solo il 10% delle fragole è senza imperfezioni alla fine del raccolto.
La differenza entusiasmante con le loro sorelle rosse, a parte il colore, è il sapore delizioso e dolce che stupisce il palato.
Considerando che in Giappone la frutta è considerata come un lusso.

Manuel Gallo
Giornalista