Chaîne Toscana Francigena: Vernissage D’Autunno alla Villa medicea di Artimino

- By - - In Senza categoria

Sabato 10 Novembre 2018  

 

Un evento prestigioso che vede come protagonisti del made in Italy nel mondo, il food, l’arte e la cultura, una bonne soirée organizzata dal Bailliage Chaîne Toscana Francigena che vede in prima linea la Presidente Giovanna Elettra Livreri, avvocato e direttore generale della prestigiosa camera estera CC-ICRD (Italia Caraibi e America Latina), il club della Chaîne des Rotisseurs sceglie come sempre una  splendida cornice la Villa medicea di Artimino per un esclusivo Vernissage  D’Autunno (Festa di San Martino), di scena il 10 di Novembre.

I suggestivi saloni della Villa dei Cento Camini, patrimonio mondiale dell’Unesco, saranno da parterre anche questa volta per chaine toscana Francigena, il bailliage toscano, che riserverà in questo speciale appuntamento momenti indimenticabili. La serata sarà presentata dalla nostra vice Charge des Press du Bailliage Chaine Toscana Francigena, Gabriella Chiarappa brillante manager del fashion. Il Gran Galà vedrà esclusivi momenti dedicati all’arte, alla cultura e al food con una presentazione glamour dell’opera della Conseur Prof. June Di Schino studiosa della storia e della cultura dell’alimentazione “ Arte Dolciaria Barocca – I segreti del Credenziere di Papa Alessandro VII”, proposta dallo stimato Confrer Prof Avv. Marchese Emilio Petrini Mansi della Fontanazza, la pittrice fiorentina Mara Corfini perfetta nella sua tecnica ad acquarello definita “la pittrice senza errori”, Alberta Puccinelli  la fotografa che ama catturare la bellezza che sfugge allo sguardo, tutto in armonia con le splendide  note dell’artista Matteo Gobbo. A seguire lo show sensoriale enogastronomico con prodotti d’eccellenza di produttori marchigiani, introdotti dalla coordinatrice Lorella Lamponi un trionfo dei sapori selezionati e serviti dalla Chef Najada Frasheri tutto magistralmente accompagnato in armonia dalle “bollicine” francesi offerte dal Confrer Gaetano Gullì. Una serata con ospiti d’eccezione e premiati, tra cui Lorella Ridenti direttore del Giornale settimanale Ora e Lei Style, l’anchorman Anthony Peth dell’emittente “La7” conduttore della trasmissione Gustibus. Momenti esclusi tra riconoscimenti e premi saranno assegnati da una giuria tecnica della Chaine Des Rotisseurs Toscana Francigena,  tra cui il “Premio annuale” de la Chaine Des Rotisseurs, che vede in veste di  madrina de la Chaine Toscana Francigena , la Consigliera Culinaria del Bailliage Francigena, la Chef Najada Frasheri , (Ristorante Vecio Fritolin di Venezia), presente per conferire il premio ad una giovane promessa, lo studente Edoardo Coli ,  per essersi distinto negli studi presso la Scuola MADE (Management dell’Accoglienza e delle Discipline Enogastronomiche a cura di Fondazione Campus in collaborazione con Fondazione Palazzo Boccella a San Gennaro – Capannori – Lucca). Il gusto, altro protagonista della serata, sarà declinato nelle portate create ad hoc per la cena placée da Michela Bottasso, chef del Biagio Pignatta, il Ristorante del complesso di Artimino. In questo luogo suggestivo, circondato dalla natura, la chef adotta una filosofia culinaria decisamente ricercata, realizzando piatti raffinati, modelli perfetti di contaminazione tra cucina e arte, impiegando ingredienti naturali, autentici. Le materie prime, abilmente combinate tra loro, sprigionano così gusto e freschezza, rivelando delicati accostamenti di gusto, come quelli che caratterizzano uno dei piatti protagonisti della serata: Petto d’anatra alla Caterina de’ Medici, ricetta d’autore firmata dall’Executive Chef, rivisitazione in chiave contemporanea di un grande classico della cucina medicea, importata in Italia dalla Francia proprio dalla nipote di Lorenzo il Magnifico.

Ingredienti

8 petti di anatra
1\2 cipolla bianche
1 rametto di timo
5 arance
1 bicchiere di brandy
200 gr. fondo di vitello
50 gr. di burro
Olio d’oliva q.b
Sale e pepe q.b.

Preparazione

Cuocere i petti d’anatra in una padella calda, salarli e sistemarli in una placca da forno. Sgrassare la padella, sfumare con il brandy e aggiungere il succo d’arancia, quindi ridurre della metà e aggiungere il fondo di vitello, riportare a bollore e montare con il burro. Terminare la cottura dell’anatra in forno.

Si ringraziano come sponsor tecnici: Anisetta Rosati, Antica Gastronomia, Caonà, Mencarelli, Frolla, Ambrosia, fotografo ufficiale William Fumagalli.

Press office: Le Salon de la Mode